Cinema Eden | Termini Imerese

SOLO STAR WARS STORY

SOLO STAR WARS STORY

Solo: A Star Wars Story è un film di genere azione, fantascienza, avventura del 2018, diretto da Ron Howard, con Alden Ehrenreich e Woody Harrelson. Uscita al cinema il 23 maggio 2018. Durata 135 minuti. Distribuito da Walt Disney Pictures.

Solo: A Star Wars Story ora in programmazione in 737 Sale Poster
VOTO DEL PUBBLICO
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE
4.3 di 5 su 46 voti
DATA USCITA: 23 maggio 2018
GENERE: Azione, Fantascienza, Avventura
ANNO: 2018
REGIA: Ron Howard
ATTORI: Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Emilia Clarke, Donald Glover, Thandie Newton, Joonas Suotamo, Phoebe Waller-Bridge, Richard Dixon, Ian Kenny, Paul Bettany, Deepak Anand, Jon Favreau, Linda Hunt, John Tui, Warwick Davis, Hal Fowler
PAESE: USA
DURATA: 135 Min
FORMATO: 2D e 3D
DISTRIBUZIONE: Walt Disney Pictures

SHOW DOG

SHOW DOG

Show Dogs è un film di genere avventura, commedia, family del 2018, diretto da Raja Gosnell, con Will Arnett e Giampaolo Morelli. Uscita al cinema il 10 maggio 2018. Durata 92 minuti. Distribuito da Eagle Pictures.

Show Dogs ora in programmazione in 337 Sale Trova Cinema
Poster

BOX OFFICE ITALIA:
€.580.276
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    
VALUTAZIONE

4.1 di 5 su 18 voti

LORO 2

LORO 2

Loro 2 è un film di genere biografico, drammatico del 2018, diretto da Paolo Sorrentino, con Toni Servillo e Elena Sofia Ricci. Uscita al cinema il 10 maggio 2018. Durata 100 minuti. Distribuito da Universal Pictures.

Loro 2 ora in programmazione in 531 Sale Trova Cinema
Poster

BOX OFFICE ITALIA:
€.1.089.982
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    
VALUTAZIONE

4 di 5 su 23 voti

IL SOLE A MEZZANOTTE

IL SOLE A MEZZANOTTE

Il sole a mezzanotte è un film di genere sentimentale, drammatico del 2018, diretto da Scott Speer, con Bella Thorne e Patrick Schwarzenegger. Uscita al cinema il 22 marzo 2018. Durata 91 minuti. Distribuito da Eagle Pictures.

Il sole a mezzanotte ora in programmazione in 391 Sale Trova Cinema
Poster

BOX OFFICE ITALIA:
€.995.739
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    
VALUTAZIONE

4.6 di 5 su 345 voti


TRAMA IL SOLE A MEZZANOTTE:

Il sole a mezzanotte, il film diretto da Scott Speer, è ispirato al film giapponese Song to the Sun, (titolo originale come Taiyo no Uta) e vede protagonista la giovane Katie Price (Bella Thorne), una ragazza diciassettenne costretta a vivere fin dall’infanzia al riparo dalla luce del giorno. Affetta da una rara malattia, che rende per lei mortale anche la minima esposizione alla luce diretta del sole, la vita di Katie è sempre stata diversa da quella delle sue coetanee e i suoi contatti con il mondo esterno sono sempre stati pochissimi e difficili, essendo costretta a rimanere in casa durante il giorno fino al tramonto del sole, quando finalmente può uscire e andare alla stazione ferroviaria locale per suonare la sua chitarra davanti ai passanti.
Una notte, il destino le permetterà finalmente di incontrare Charlie (Patrick Schwarzenegger), quel bambino che osservava tutti i giorni dalla finestra e che, ormai adolescente, le permetterà di conoscere l’amore in un modo del tutto speciale.


PANORAMICA SU IL SOLE A MEZZANOTTE:

ll sole a mezzanotte non è un road movie ambientato in Norvegia durante l’estate, ma appartiene a un genere cinematografico ultimamente sempre più in voga: i cosiddetti film “di amore e malattia”, filone nel quale rientrano i più o meno recenti Colpa delle stelle, Io prima di te e Noi siamo tutto e i più vecchi Autumn in New York, Sweet November e soprattutto Love Story. Il film è un remake del giapponese Midnight Sun (2006) o Song to the Sun, che vedeva protagonista la cantante Yui e che, successivamente, ha ispirato una serie tv e un manga giapponesi e una serie televisiva vietnamita/giapponese.

La protagonista femminile della versione USA è Bella Thorne, conosciuta soprattutto per aver interpretato il personaggio di CeCe Jones nella serie tv di Disney Channel A tutto ritmo e per aver capitanato il cast dell’horror Amityville – il risveglio.
Con sei milioni di follwer su Twitter e nove su Facebook, e un servizio fotografico su GQ Messico in cui appariva nuda e che ha mandato in tilt il web, la Thorne – che è anche cantante – si è trovata a recitare con un suo caro amico: quel Patrick Schwarzenegger che è figlio dell’ex governatore della California e parente di John Fitzgerald Kennedy e che, oltre a essere un modello, ha all’attivo qualche ruolo cinematografico secondario (per esempio in Un weekend da bamboccioni 2). Per i due attori, girare le scene d’amore è stato un po’ imbarazzante, in particolare per Bella, che durante le prove si sentiva strana ad essere abbracciata e baciata da un uomo dal quale non era attratta.

Girato a Vancouver, Il sole a mezzanotte porta la firma di Scott Speer, che è anche uno scrittore di romanzi e che ha diretto diversi video musicali prima di esordire dietro alla macchina da presa con Step Up Revolution, quarto film della serie Step Up. Come quest’ultimo e Il sole a mezzanotte, anche la sua ultima regia, Status Update, racconta il mondo dei giovani. La malattia di cui soffre Katie, la protagonista della nostra storia, esiste veramente: si chiama Xeroderma Pigmentoso ed è causata dalla mutazione di un gene che produce una proteina fondamentale per la riparazione del DNA. Ancora senza una cura, riduce la qualità e le aspettative di vita. In Italia tre persone sono affette da questa patologia e perciò devono restare avvolte dall’oscurità.

CRITICA DI IL SOLE A MEZZANOTTE:

Non passerà alla storia come uno dei migliori film drammatici mai realizzati, ma Il sole a mezzanotte può introdurre con delicatezza il pubblico di adolescenti a delle tematiche più forti. Questo è anche l’obiettivo che si sono posti gli autori, come si evince guardando il film. Un motivo è traghettare i giovani fan di Bella Thorne, che si è formata con Disney Channel, verso la maturazione artistica dell’attrice, un altro motivo è la storia. Un amore nascente, una ragazza malata terminale, l’inevitabile tunnel di tristezza da imboccare, sono elementi trattati con i guanti che potrà far sembrare Il sole a mezzanotte superficiale agli occhi di un adulto, ma che per un teenager richiede la giusta dose di fazzoletti. (Antonio Bracco – Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa di Il sole a mezzanotte

METTI LA NONNA IN FREEZER

METTI LA NONNA IN FREEZER

Metti la nonna in freezer è un film di genere commedia del 2018, diretto da Giancarlo Fontana, Giuseppe G. Stasi, con Fabio De Luigi e Miriam Leone. Uscita al cinema il 15 marzo 2018. Durata 100 minuti. Distribuito da 01 Distribution.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    

VALUTAZIONE

4.2 di 5 su 49 voti


TRAMA METTI LA NONNA IN FREEZER:

Metti la nonna in freezer è l’irriverente e romantica commedia nera diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, una coppia di giovani registi e autori materani diventati famosi grazie ad alcuni video virali diffusi sul web e ai cortometraggi realizzati per Sky e Sabina Guzzanti. Ma è solo con questo film che debuttano sul grande schermo della sala cinematografica.

Metti la nonna in freezer vede come protagonisti Fabio De Luigi nei panni di Simone Recchia, un finanziere impacciato ma incorruttibile, pronto a perseguire giustizia a tutti i costi, e Miriam Leone nel ruolo di Claudia, una giovane restauratrice che vive grazie alla pensione della nonna (Barbara Bouchet), mentre aspetta da tempo di essere pagata dallo Stato per il lavoro svolto. Quando l’anziana signora improvvisamente muore, Claudia deve trovare un escamotage per evitare la bancarotta e riuscire a sbarcare il lunario. Così, con la complicità delle sue amiche (Lucia Ocone e Marina Rocco), pianifica una truffa che le permetta di continuare a incassare la pensione della nonna.

Travestimenti, equivoci e ingegnose bugie sono gli ingredienti essenziali di questa commedia grottesca sulla difficoltà di tirare avanti ai tempi della crisi.

 

Advertisment

FRASI CELEBRI:

Dal Trailer Ufficiale del Film:

Claudia (Miriam Leone): Io ho una piccola azienda di restauro…e la sovraintendenza mi deve centosessantamila euro da un anno. Sapete come pago le mie collaboratrici? Con la pensione di mia nonna!
Margie (Marina Rocco): Claudia, era tua nonna, dice che sta per morire!

Rossana (Lucia Ocone): Tu devi continuare a prendere la pensione di tua nonna!
Claudia: Non si può…
Rossana: E si può invece!

BELLE E SEBASTIEN amici per sempre

BELLE E SEBASTIEN amici per sempre

Belle e Sebastien 3 – Amici per sempre è un film di genere family, avventura del 2018, diretto da Clovis Cornillac, con Félix Bossuet e Tchéky Karyo. Uscita al cinema il 22 febbraio 2018. Durata 90 minuti. Distribuito da Notorious Pictures.

Belle e Sebastien 3 – Amici per sempre ora in programmazione in 336 SaleTrova Cinema

Poster

BOX OFFICE ITALIA:
€.1.025.141
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    

VALUTAZIONE

4.3 di 5 su 117 voti


TRAMA BELLE E SEBASTIEN 3 – AMICI PER SEMPRE:

Nl terzo capitolo delle avventure cinematografiche di Belle & Sebastien, Sebastien è cresciuto, ha 12 anni e con Belle sono ancora inseparabili, anzi la famiglia si è allargata con l’arrivo di tre splendidi cuccioli di cui Sebastien si prende cura con tanta buona volontà. Una sera a casa del nonno ascolta una conversazione tra Pierre, suo padre, ed Angelina, da poco sposi, scoprendo le loro intenzioni di trasferirsi presto in Canada. Sebastien è amareggiato, non vuole lasciare il nonno che invece lo sprona a scoprire il mondo. La situazione si complica con l’arrivo di un presunto proprietario di Belle che vuole portargliela via, ma Sebastien è testardo e farà di tutto per non separarsi dalla sua migliore amica a quattro zampe.

 

PANORAMICA SU BELLE E SEBASTIEN 3 – AMICI PER SEMPRE:

Il romanzo “Belle et Sébastien” fu pubblicato nel 1965, scritto da Cécile Aubry, un’ex-attrice francese datasi alla letteratura dal 1960, dopo il suo matrimonio con il figlio maggiore del pascià di Marrakesh nel 1959. Un primo adattamento del romanzo fu effettuato per la tv francese tra il 1965 e il 1970: l’Aubry era molto attiva sul piccolo schermo, essendo anche autrice di un’altra serie originale, Poly, sull’amicizia tra un pony e un ragazzino.
La lettura più celebre del libro, almeno per noi Italiani, rimane senz’altro l’anime del 1981 in 52 episodi, coproduzione Toho Animation – MK Company – Visual 80, con un’indimenticabile sigla del 1982, cantata da Fabiana Cantini col coro “I nostri figli” di Nora Orlandi, sulla musica dell’originale giapponese. Questa sigla è decisamente più nota della successiva cantata da Cristina d’Avena, intorno alla metà degli anni Novanta. La fedeltà del cartoon giapponese alle atmosfere europee è senz’altro figlia dell’attenzione dimostrata da Isao Takahata con l’Heidi del 1974.
Belle e Sebastien (2013), il primo lungometraggio di questa nuova saga, nonché il primo adattamento cinematografico, ha in un certo senso spezzato il senso di reverenza che si aveva verso l’anime, riadattando il materiale originale. La produzione chiamò alla regia Nicolas Vanier, noto per il suo lavoro documentaristico su opere come Il grande nord (2004), anche se Loup (2009) gli aveva già spianato la strada verso Belle e Sebastien, raccontando del legame tra un sedicenne e i lupi. Con il giovane Félix Bousset a interpretare il ragazzino(scelto tra 2.400 coetanei!), un veterano come Tchéky Karyo nei panni del nonno Cesar e ovviamente diversi esemplari di bianchissimi patou, Belle e Sebastiene costò poco più di 10 milioni di euro, portando a casa oltre 35 milioni di dollari. Un successo dovuto anche all’alta fattura delle riprese sulle Alpi Francesi.
In un contesto seriale come quello di Belle e Sebastien, il seguito Belle e Sebastien – L’avventura continua (2015) fu messo in cantiere immediatamente, riconfermando Bousset e Karyo, ma con un avvicendamento alla regia: dietro alla macchina da presa si collocò infatti Christian Duguay, ex-operatore steadycam tra Europa e Stati Uniti. L’approccio virò più pesantemente sull’avventura e l’azione (genere privilegiato dal regista), in una vicenda dai forti tratti bellici, con l’introduzione del perduto padre di Sebastien, Pierre (Thierry Neuvic). Appesantito in patria da un’uscita poco dopo gli attentanti di Parigi in novembre, non incassò quanto il precedente, però registrò apprezzamenti tali da lasciare che la saga proseguisse.
Per questo Belle e Sebastien – Amici per sempre (2017), il cambio alla regia ha messo in gioco in parallelo un nuovo attore: Clovis Cornillac, interprete del villain del film Joseph, è infatti anche il regista del lungometraggio. Con alle spalle la partecipazione a Asterix alle Olimpiadi, dov’era il protagonista, Cornillac si era cimentato già con la regia in lavori distribuiti solo in Francia. Con questo terzo capitolo, la storia torna più intima e coinvolge i tre meravigliosi cuccioli di Belle, mentre Sebastien vede all’orizzonte uno straziante distacco dalle Alpi Francesi…