Cinema Eden | Termini Imerese

GLI INCREDIBILI 2

GLI INCREDIBILI 2

Gli Incredibili 2 è un film di genere animazione, azione, avventura, family del 2018, diretto da Brad Bird, con Bebe Vio e Amanda Lear. Uscita al cinema il 19 settembre 2018. Durata 118 minuti. Distribuito da Disney Pixar.

Gli Incredibili 2 ora in programmazione in 1028 Sale Trova Cinema
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    
VALUTAZIONE

4.5 di 5 su 86 voti


TRAMA GLI INCREDIBILI 2:

La prima a scoprirlo a sue spese nel divertente corto animato Jack-Jack Attack è stata la baby-sitter Kari: l’ultimogenito della famiglia Parr non è affatto sprovvisto di super poteri come sospettava mamma Helen (voce originale di Holly Hunter) o come temeva papà Bob (voce originale di Craig T. Nelson). Quando non è incollato al seggiolone o confinato nel box giochi, il vivace neonato Jack-Jack gattona attraverso le pareti, lancia fiamme, scariche elettriche e potenti raggi laser dagli occhietti birbanti. Gli Incredibili 2 punta i riflettori sul bimbo mutaforma e le sue inesplorate abilità straordinarie, così imprevedibili da spiazzare persino l’invincibile Mr. Incredibile, nell’inedita veste di papà a tempo pieno alle prese con le estenuanti incombenze quotidiane. Sarà la moglie Elastigirl, questa volta, a uscire dal nido e trascinare l’intera famiglia in una nuova emozionante avventura. Flash, Violetta e l’amico Siberius (sempre che trovi la sua supertuta in tempo) uniranno le forze con i coniugi Parr per sventare il malefico piano ordito da un nuovo, terribile nemico. Intanto l’azione riprenderà esattamente dal punto in cui l’abbiamo lasciata: “Guardatevi-dal-Minatore!”.


PANORAMICA SU GLI INCREDIBILI 2:

Anche se “di fatto, è solo un divertente film sui supereroi”, fa notare il regista di Gli incredibili, “quello che succedeva in quel periodo nella mia vita è stato filtrato nella pellicola”. C’è un po’ di Brad Bird dunque, nel film d’animazione che segna l’inizio della collaborazione tra il regista di Il gigante di ferro e lo studio di Emeryville: un po’ della sua infanzia, nella figura del paranoico professor Kropp, e della sua famiglia, nel nomignolo affibbiato al figlio Jack-Jack; della sua personalità, iniettata in alcuni tratti del villain Sindrome e persino della sua voce, opportunamente modulata per adattarsi alla figura esile della stilista Edna Mode. La storia, anche quella, sviluppata più o meno in dieci anni di lavoro, è ispirata alle esperienze personali di Bird, incapace all’inizio della carriera di districarsi tra il lavoro e gli affetti familiari. Forse se avesse avuto dei superpoteri…
Gli Incredibili esce nel 2004 e, nonostante le basse aspettative dello studio, registra un enorme successo di pubblico: è il film Pixar più visto fino ad allora. Molte delle idee accumulate durante la produzione finiscono in un cassetto, inesplorate ma non dimenticate dal regista che già nel 2007, mentre al cinema veniva proiettato Ratatouille, pensa di trasformare la pellicola in franchise: “lo farò se avrò una storia buona almeno quanto l’originale. Se viene fuori un Toy Story 2 con Gli Incredibili, lo farei in un secondo. Ho qualche buona idea sparsa ma non una visione d’insieme”. L’intenzione di scrivere nuove avventure per la famiglia Parr viene ribadita nel 2013, mentre il regista è al lavoro sui fondali ipertecnologici di Tomorrowland, “Ci ho pensato a lungo, anche se la gente crede che non l’abbia fatto. Invece sì. Perché io amo quei personaggi e quel mondo”. L’idea giusta arriva nel 2014, quando Gli Incredibili 2 non è più un progetto campato in aria, ma uno dei titoli più succulenti del prossimo listino DisneyScritto e diretto da Brad Bird in persona, il tanto atteso sequel vede il ritorno delle voci originali di Holly Hunter, Craig T. Nelson, Samuel L. Jackson e Sarah Vowell. E di John Ratzenberg nel ruolo del perfido Minatore. Mentre Bob Odenkirk e Catherine Keener salgono a bordo per interpretare due nuovi personaggi ancora sconosciuti.
Torna anche il compositore Michael Giacchino, che proprio con Gli Incredibili è entrato a far parte del vasto universo Pixar, firmando alcune delle partiture musicali più interessanti degli ultimi anni.
Gli Incredibili 2 non è però l’ennesimo film sui supereroi. Non lo è mai stato. “L’aspetto interessante”, e qui Bird mette un bel punto a tutte le maldicenze, “sono le dinamiche familiari e come i doveri dei supereroi s’inseriscono in esse”.

RESTA CON ME

RESTA CON ME

Resta con me è un film di genere azione, avventura, drammatico, sentimentale, thriller del 2018, diretto da Baltasar Kormákur, con Shailene Woodley e Sam Claflin. Uscita al cinema il 29 agosto 2018. Durata 93 minuti. Distribuito da 01 Distribution.

Resta con me ora in programmazione in 293 Sale Trova Cinema
Poster

BOX OFFICE ITALIA:
€.2.408.065
VOTO DEL PUBBLICO
    
VOTO COMINGSOON
    
VALUTAZIONE

4 di 5 su 256 voti


TRAMA RESTA CON ME:

Resta con me, il film diretto da Baltasar Kormákur, vede protagonisti Tami Oldham (Shailene Woodley) e il suo fidanzato Richard Sharp (Sam Claflin). Sono giovani, innamorati e sognano una vita di avventure insieme. Salpati da Tahiti sotto un meraviglioso cielo stellato, , dopo pochi giorni, nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, un uragano di proporzioni terrificanti si abbatte sulla loro imbarcazione, lasciando Tami priva di sensi.
Al suo risveglio, Tami trova la barca distrutta e il suo ragazzo gravemente ferito. Senza alcun mezzo di comunicazione e lontana settimane di navigazione dal porto più vicino, Tami deve confrontarsi con una straziante corsa contro il tempo per salvare se stessa e l’unico uomo che abbia mai veramente amato. Tratto da una storia vera, Resta con me è un film emozionante e coinvolgente, una storia di amore, determinazione e coraggio contro ogni impossibile avversità.


PANORAMICA SU RESTA CON ME:

La storia di Resta con me, quella che vede Shailene Woodley nei panni di una giovane donna alla deriva nell’Oceano Pacifico, a bordo di una barca gravemente danneggiata da un uragano che ha anche ferito gravemente suo marito, è stata liberamente tratta da quella, vera, che nell’ottobre del 1983 ha visto protagonisti Tami Oldham Ashcraft e Richard Sharp, che avevano allora 23 e 34 anni e che da un anno e mezzo navigavano per i mari del mondo portando barche da un porto a un altro per conto di ricchi committenti.
Quando furono investiti dall’uragano Raymond – che costò la vita a Sharp – i due stavano portando l’Hazana, un lussuoso yacht, da Tahiti a San Diego. Dopo l’incidente, la donna riuscì comunque a raggiungere terra con mezzi di fortuna, e facendo rotta per le più vicine isole Hawaii.
Quasi vent’anni dopo quegli eventi drammatici, nel 2002, Tami Oldham Ashcraft raccontò la sua storia in un libro intitolato “Red Sky In Mourning”. È stato proprio quel libro a far appassionare alla vicenda i gemelli Aaron e Jordan Kandell, autori del copione di Resta con me (e anche di quello del cartoon Disney Oceania, tanto per rimanere in tema di mare e Pacifico), che nel 2016 fu inserito sia nella Hit List che nella Black List, prestigiosi elenchi che mettono assieme le sceneggiature più interessanti che circolano sui tavoli dei produttori statunitensi.
L’islandese Baltasar Kormákur – che ha all’attivo titoli hollywoodiani come Contraband, Cani sciolti ed Everest, altra storia di lotta dell’uomo contro la Natura per la sopravvivenza – è stato subito legato al progetto, così come Shailene Woodley, mentre per il ruolo di Sharp la produzione, prima di ripiegare su Sam Clafin, aveva contattato Miles Teller, che dovette però rinunciare al film per via di conflitti d’agenda.
Le riprese del film si sono tenute alle isole Fiji per cinque settimane molto intense, nel corso delle quali cast e troupe dovevano navigare per due ore, svegliandosi all’alba, per raggiungere il mare aperto, e poi per tornare negli hotel. Molte persone hanno avuto seri problemi di mal di mare durante le riprese, e a raccontarlo è stata la stessa Woodley.